Il film La centesima scimmia e la guerra psicologica

Il Film la centesima scimmia: dalla sociologia all’economia

Il film La centesima scimmia si ricollega all’effetto centesima scimmia, di cui ho parlato nell’articolo precedente.

Questo fenomeno è stato descritto dal biologo Lyall Watson e si basa su un assunto (non verificato scientificamente): un patrimonio di conoscenze limitato ad un gruppo di persone ad un certo punto fa “un salto” e diventa patrimonio dell’umanità.

Questo salto corrisponde per Lyall Watson alla “centesima scimmia”: quando il centesimo individuo apprende per conoscenza diretta una cosa, di colpo tutti gli individui del mondo sanno quella cosa, anche se non l’hanno mai appresa direttamente.

Incredibile vero? Realtà o sogno che sia, c’è un documentario di un regista, Marco Carlucci, che si intitola proprio così.

Di cosa parla il film La centesima scimmia

Il film La centesima scimmia cerca di spiegare la crisi economica e finanziaria degli ultimi anni in Europa.

Secondo il documentario, i benefici dello Stato unico europeo sono stati sovrastimati. Paesi con strutture economiche e sociali molto diverse sono stati uniti. Questa unione è stata imposta più che costruita e adattata. L’Italia stessa è entrata in Europa truccando i conti.

Ma perché tutta questa fretta di costruire l’Unione Europea?

Perchè si voleva dare potere alla finanza speculativa. La finanza è nata come uno strumento a favore dell’economia ma negli ultimi anni è diventata un virus che sta distruggendo l’economia stessa.

La finanza da la possibilità di arricchirsi in tempi brevissimi, molto più brevi di quelli dell’economia.

Quando pensiamo allo speculare in borsa pensiamo a soldi che si possono guadagnare in maniera facile e veloce, a differenza di un’attività economica, un’azienda, una società, i cui benefici si possono vedere in tempi anche molto lunghi.

Questa situazione però ha portato alla miseria dilagante; la ricchezza si è concentrata nelle mani di una ventina di istituzioni finanziarie mondiali. Si tratta di una terza guerra mondiale combattuta con armi psicologiche.

La ricchezza mondiale non esiste: è virtuale

Questa ricchezza è effimera: il 95% della moneta che circola è virtuale. Gli Stati non hanno più l’obbligo di conservare una quantità di oro pari alla moneta circolante; uno Stato può produrre moneta anche se non ha…ricchezze.

Se vuoi capire meglio questo concetto, qui troverai un mio esempio, dove paragono la politica monetaria di uno Stato ad una festa del sabato sera…

Usiamo l’effetto centesima scimmia per cambiare il mondo

Il messaggio che il film La centesima scimmia ci vuole dare è questo: la finanza ci ha influenzato con le sue idee sulla necessità della speculazione finanziaria, dell’austerity, dei meccanismi salva banche.

Ha fatto leva sul meccanismo centesima scimmia per metterci in testa idee e schemi mentali che servono solo ad essa.

Cominciamo a pensare in maniera diversa, pensiamo allo scopo della società che è il benessere e non il guadagno, facciamo una rivoluzione interiore, cambiamo i nostri schemi mentali. Quando un buon numero di persone avrà aderito a questo patrimonio di idee, improvvisamente tutta l’umanità cambierà atteggiamento…magari anche gli stessi speculatori finanziari!

 

Potete guardare interamente il film documentario di Marco Carlucci su Youtube.