Il futuro dell’economia mondiale: i dati arrivano da Facebook

Vediamo come sarà il futuro dell’economia mondiale

Hai in mente una nuova idea imprenditoriale ma prima di aprire un’azienda vuoi capire come sarà il futuro dell’economia mondiale?

Facebook ha realizzato un’interessante iniziativa che si intitola “Future of Business Survey”, ovvero sondaggio sul futuro delle aziende.

Proprio come dice il titolo stesso vengono forniti dati statistici attuali sull’economia mondiale. Questi dati sono utili per fare previsioni sull’andamento economico generale, per cogliere tendenze e nuove opportunità.

Quali dati vengono forniti

Questo sondaggio viene aggiornato mensilmente. I soggetti coinvolti sono le piccole e medie imprese.

Attiva da circa due anni, l’iniziativa è partita con 140mila titolari di pagine Facebook di oltre 30 Paesi.

Vengono analizzati 10 indicatori chiave. Questi indicatori riguardano:
– Valutazione sullo stato attuale della propria azienda, del proprio settore, dell’economia in generale;
– Previsioni sull’andamento della propria azienda, del proprio settore, dell’economia in generale;
– Indicazioni sul numero dei dipendenti e sulla possibilità di nuove assunzioni;
– Le sfide da affrontare (ad esempio, nuovi prodotti, nuovi mercati);
– Uso di strumenti online;
– Da quanto tempo esiste l’azienda, in quanti ci lavorano, di che genere sono (più maschi o più femmine);
– Settori di attività.

Come leggere i dati sul futuro dell’economia mondiale

I dati possono essere filtrati, si possono anche scaricare come tabella Excel o in linguaggio SQL.

Per iniziare clicca su Start Here. Puoi cliccare su Split & Filter result per filtrare ciascuna sezione.

Ad esempio, vuoi capire quali sono le sfide da affrontare secondo le imprese italiane. Alla voce Most important challenges clicca su Split & Filter result. Seleziona il Country Italy.

Se fai alcune prove con i diversi indicatori, scopri che per le aziende italiane le due sfide principali da affrontare sono:

Attrarre clienti

Aumentare le entrate

Meno interessate sono a vendere su mercati esteri e sviluppare nuovi prodotti. Questo dipende dal fatto che le aziende coinvolte sono tutte medio-piccole e quindi prive di risorse per fare innovazione e sviluppare mercati esteri.

Alla voce Country, possiamo selezionare Compare e inserire un altro Paese per fare il confronto.

Dai dati in nostro possesso con questa piccola ricerca possiamo trarre importanti conclusioni.

Visto che le aziende vogliono attrarre clienti e aumentare le entrate puoi sviluppare un business legato alla consulenza alle piccole e medie imprese.

Oppure: vendere sui mercati esteri non è una priorità per le aziende? Sviluppa un business in cui fai capire alle piccole e medie imprese che anche loro possono aprirsi al mercato globale e ottenere nuovi clienti!