Analisi del sito di una nuova agenzia di web marketing

Problematiche relative al sito di un’agenzia di web marketing

In questo articolo riporto la mia analisi sul sito di una nuova agenzia di web marketing di Padova. Lo studio ha riguardato principalmente la struttura del sito e la sua adeguatezza ai principi della SEO.

La scelta strategica del nome di dominio

Il sito di questa agenzia di web marketing, aperto nel 2018, non risultava posizionato in alcun modo. Le keyword erano pochissime, appena una cinquantina. Il traffico mensile non superava i 50 utenti.

Il problema principale, a mio avviso, era la mancanza della parola chiave nel dominio di secondo livello. E’ pur vero che l’introduzione di parole come “agenzia” o “marketing” allunga il nome del dominio, ma è essenziale per consentire ai motori di ricerca di identificare subito in maniera univoca il settore di attività.

Il nome della società, tra l’altro, era notevolmente fuorviante: i motori di ricerca erano indecisi se la società in questione si occupava di materiale scolastico o di prodotti per le auto.

Anche la località precisa dell’agenzia non era completamente chiara ai motori di ricerca, tanto che come competitor venivano indicate agenzie di Milano e mancava qualunque riferimento a Padova.

Altro dettaglio era il nome di dominio di primo livello che era un .eu, mentre io suggerisco sempre di inserire un .it o un .com, a costo di fare un lavoro ulteriore per la ricerca di nome di dominio di secondo livello strategico.

Le conseguenze della mancanza di lavoro sulla SEO

I grafici del traffico indicavano un picco tra tra agosto e novembre, per l’utilizzo di campagne ppc. Terminate le campagne a pagamento, il grafico scendeva quasi a zero.

La mancanza di un lavoro costante sulla SEO impedisce al sito web di questa agenzia di marketing di avere un posizionamento organico gratuito e la costringe a ricorrere alle campagne a pagamento per potersi posizionare nei risultati di ricerca.

Altre problematiche relative al sito web dell’agenzia di web marketing

Altre problematiche relative al sito web di questa agenzia di web marketing di Padova erano queste:

  • mancavano i riferimenti ai social;
  • era assente un sistema di redirect a post similari per il 404 page not found. E’ statisticamente provato che un utente che effettua una ricerca organica, se clicca su un link che gli mostra un 404 not found, esce dal sito e non ci ritorna più;
  • non c’era una sitemap: era presente solo una pagina principale con le categorie; ho suggerito di fare delle pagine con il contenuto delle categorie (ad esempio Servizi, Corsi, Contatti);
  • la mappa di Google Maps in home page rallentava il caricamento della stessa, quindi ho suggerito di spostarla nella pagina Contatti.

Blog si o blog no

La cosa strana di questo sito era il blog: inizialmente, nel 2018, era stato aperto e curato, anche se chi aveva scritto gli articoli non aveva rispettato alcuna regola di scrittura SEO. Successivamente era stata tolta la sezione dal sito, anche se gli articoli continuavano a essere pubblicati e indicizzati da Google.

Il mio consiglio è stato di ripubblicare la sezione con gli articoli e di cominciare a produrne di nuovi, ovviamente ottimizzati SEO.

L’importanza del lavoro sulle immagini per la SEO

Il lavoro che va eseguito sulle immagini di un sito è essenziale, perchè vengono indicizzate come qualsiasi altro contenuto testuale.

Sul sito in questione le immagini avevano nomi irrilevanti per Google come ad esempio “mktg-1024×684”: le foto erano state scaricate da siti che offrono stock di immagini gratuite e caricate esattamente così sul sito dell’agenzia. E’ sempre necessario rinominare le foto inserendo le parole chiave principali.

Altro problema riguardava la foto del banner principale in alto: veniva rilevata come un .png ed era alquanto pesante, oltre al fatto che non aveva un nome rilevante per la SEO ma si chiamava Bustaffa6bn.png. Meglio convertirla in jpeg e ridurre la dimensione.

Analisi dei siti di e-Station e SCAME E-mobility

Start up di import export: Business Model Canvas per il sito