Come sfruttare la psicologia dei colori nel marketing

Nell’acquisto di un prodotto o di un marchio uno degli elementi decisivi è il colore. Tuttavia, questa scelta è spesso lasciata al caso o non considerata minimamente dalle aziende.

La psicologia dei colori nel marketing ci spiega che la scelta dei colori del proprio prodotto o del proprio marchio può far cambiare drasticamente le scelte di acquisto dei consumatori.

Nella realizzazione di un sito web, di un logo aziendale o di qualunque strumento pubblicitario lavorare sui colori contribuisce di molto all’efficacia dello strumento pubblicitario.

Da un punto di vista soggettivo i colori che una persona utilizza di frequente nell’abbigliamento o nell’arredamento di casa aiutano a determinare il suo carattere e il suo umore. Esistono anche numerosi test psicologici che indagano la personalità sulla base delle preferenze sui colori.

La psicologia dei colori nel marketing e la Colour Emotion Guide

Possiamo dire che il cervello umano viene positivamente o negativamente influenzato dai colori che vede esternamente.
Quali sono quindi i colori da utilizzare per il marketing aziendale? Una risposta univoca a questa domanda non esiste. La psicologia dei colori nel marketing vi dice che tutto dipende dai vostri obiettivi e dalla tipologia della vostra azienda. Vediamo nello specifico i vari colori e come vi possono aiutare nel rendere più efficace la strategia di marketing.

Rosso

Colore deciso, di impatto, che trasmette energia, vitalità, forza, intraprendenza. Utilizzato molto per il marketing dei prodotti alimentari. In altri settori è usato spesso in combinazione con altri colori, per dare risalto ed evidenziare parole o dettagli.

Arancione

E’ un colore che ci ricorda l’estate, il sole, il calore, gli agrumi. Scelto dalle aziende che si occupano di bellezza e cura del corpo, ma anche dai marchi che vogliono trasmettere un’immagine giovanile e amichevole.

Giallo

Trasmette allegria e felicità e si collega al denaro, all’oro. Usare il giallo nelle tonalità più chiare trasmette calma e pace, nelle tonalità più accese attira l’attenzione del cliente.

Verde

Indica la natura, l’ambiente, il benessere, la tranquillità, la genuinità, la salute. Negli ultimi tempi viene usato dalle società che si occupano di energie rinnovabili e vendita di prodotti bio.

Blu

E’ un colore che trasmette calma, serenità, fiducia, pulizia. La mente umana lo ricollega al cielo e al mare. Nella tonalità più chiara (azzurro) può andare bene per aziende che si occupano di viaggi e vacanze. Nella tonalità più scura (blu) viene usato da aziende impegnate nei settori più disparati, per indicare decisione, potenza, stabilità.

Viola

E’ il colore che tradizionalmente si associa alla spiritualità. Oggi lo associamo al femminile e ai prodotti per la casa e la cura del corpo.

Rosa

Anche il rosa ci riconduce all’universo femminile e all’abbigliamento delle donne.

Bianco

E’ un colore neutro. Se vuoi che il tuo sito o il tuo marchio siano di impatto il bianco aiuta a far risaltare gli altri colori. Di frequente è associato con il nero.

Marrone

La mente collega questo colore alla terra, all’antichità, alla sacralità. Va bene per aziende che si occupano di fotografia, ristorazione, vendita di prodotti antichi o che sono collegate alla montagna.

Nero

E’ un colore elegante che può essere usato solo in combinazione con altri colori, come il bianco. E’ riposante ma di impatto, da “vip”.

Grigio

E’ un colore piatto ma sicuramente elegante e va bene in combinazione con altri colori, per farli risaltare. Ci sono comunque molti siti realizzati con colori e immagini in scala di grigi che ottengono risultati davvero eccezionali e che non fanno rimpiangere la mancanza dei colori.

Per darvi un’idea più chiara di cos’è la psicologia dei colori nel marketing e farvi qualche esempio, vi riporto la Colour Emotion Guide. Si tratta di una tabella che mostra i loghi più famosi e i colori utilizzati.

color emotion guide

Analisi del sito di una nuova agenzia di web marketing