Mobile games: Facebook spiega la chiave del loro successo

Il 90% degli statunitensi fa acquisti su mobile games

Facebook IQ ha affrontato in questo periodo il tema mobile games, cioè i giochi per dispositivi mobili che fruttano volumi d’affari da capogiro, grazie ai download dei giochi stessi e agli acquisti in-game (durante il gioco).

Una volta la console era indispensabile per potersi dare al gaming, ma oggi non è più necessaria: dal proprio smartphone è possibile fare tutto e in qualunque luogo. Il gioco è così diventato più facile e “portatile”, non più limitato alle poche ore di tempo libero disponibili: si gioca ovunque, in treno, ai giardini pubblici, nei locali. Basta essere connessi.

L’indagine di Facebook IQ sui giochi per smartphone

Facebook IQ è venuto in aiuto dei progettisti di mobile games attraverso un’indagine statistica (eseguita da Accenture) su 1.200 giocatori americani dai 18 anni in su. I giocatori sono stati divisi in tre categorie in base al livello di impegno nell’utilizzo dei giochi su smartphone (mobile gamers, playing mobile gamers, high-playing mobile gamers). Ecco che cosa si è scoperto con questa analisi.

Le app del gruppo Facebook fondamentali per i gamers

Il 62% di chi possiede uno smartphone scarica almeno un gioco, appena acquista un nuovo dispositivo mobile. Il tempo che gli utenti passano a utilizzare lo smartphone è costituito per il 43% dal gioco tramite app.

Il 90% degli utenti statunitensi che gioca ai mobile games ha almeno una app della famiglia Facebook. Che, come sappiamo, non è costituita solo da Facebook ma anche da Instagram, Messenger, Whatsapp. Il 54% scopre nuovi giochi proprio utilizzando le app del gruppo Facebook.

Le caratteristiche premianti di una app

Le caratteristiche determinanti per valutare una app sono diverse: molti gamers affermano di considerare positivamente una app che da la possibilità di giocare con gli amici e battere gli avversari.

La metà di loro scarica i giochi senza farsi troppi problemi, li prova e se non piacciono li disinstalla. La metà dice di abbandonare quasi subito un gioco, se vede che non è interessante e divertente.

Il 34% dice di abbandonare il gioco se nel frattempo trova un gioco simile più avvincente.
La prima impressione è quindi fondamentale!

L’altra metà dei giocatori si affida al parere di amici, familiari, recensioni sul web e sugli store.

E qual’è la causa di abbandono di un gioco quando l’utente è ad un livello avanzato? il 27% dice che disinstalla un gioco se vede che non riesce ad avanzare di livello.

Ma come si scoprono i giochi nuovi sulle app del gruppo Facebook? Te lo spiego nel prossimo articolo.

Giochi per smartphone: le novità si trovano in queste app