Quanto vale la moneta? Oggi il suo valore è zero

Quanto vale la moneta che usiamo tutti i giorni

In questo articolo ti spiego quanto vale la moneta che utilizziamo tutti i giorni nei nostri scambi e pagamenti. Mi ricollego nello specifico all’articolo dove fornisco una recensione del film “La centesima scimmia” e dove parlo dei meccanismi psicologici che governano la finanza e l’economia mondiali.

Per farti capire quanto vale la moneta ti faccio un esempio divertente.

Facciamo finta che tu organizzi una festa per sabato sera e vendi dei biglietti di ingresso a 3 euro. Il possessore di un biglietto, se entra alla tua festa, può avere una consumazione omaggio.

Riesci a vendere 1.000 biglietti e incassi quindi 3.000 euro.

Tuttavia la consumazione omaggio a te viene a costare 4 euro (tra costo del prodotto, del personale, dell’attrezzatura, ecc..).

Ma tu sai anche che non tutti i 1.000 individui che hanno acquistato il biglietto verranno alla tua festa. Fai una previsione che ne verrà un 40%, cioè 400.

Quindi 400 persone che chiederanno la loro consumazione ti costano 1.600 euro (400 partecipanti x 4 euro) e ti rimarrà di guadagno 1.400 euro (3.000 di incasso – 1.600 euro di consumazioni).

Questi soldi ti serviranno per pagare altre cose, la location, il deejay, le luci e, perché no, la tua provvigione per il lavoro svolto.

Ammettiamo che questi biglietti inizino a circolare; un po’ di persone si rendono conto di non poter andare alla festa e li rivendono sempre a 3 euro; altri magari vogliono guadagnarci e li rivendono a 3,50 o 4 euro; altri li “svendono” a 2 euro.

La mia domanda ora è: quanto valgono i biglietti venduti? 3 euro? No! A me verrebbe da dire che valgono zero. Perchè se i tutti i possessori di un biglietto andranno alla festa, non ci sarà una bibita per tutti … ma solo per chi prima arriva. Le bibite infatti sono solo 400. Ma i possessori dei biglietti non lo sanno!

Quanto vale la moneta? Vale per chi è più veloce…allo sportello!

Gli Stati non hanno più l’obbligo di una riserva aurea collegata alla moneta. Quindi ammettiamo che tutti i cittadini vadano in banca a chiedere i propri soldi.

Intanto non ci sarebbe moneta (di carta e metallo) sufficiente, perché quella circolante è solo il 5%. Inoltre non ci sarebbe nemmeno un equivalente in oro nelle casse dello Stato! Solo i primi che corrono allo sportello avranno in mano i loro soldi.

Poi le banche fallirebbero e con esse lo Stato… E in questa ipotesi, anche i primi che sono riusciti a correre per primi allo sportello avranno in mano solo carta straccia.

Quindi quanto vale la moneta? Io direi zero!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *